Cantù può tornare in Europa  solo grazie a un “regalo”
Brady Heslip con la maglia “europea” della Pallacanestro Cantù, quella firmata FoxTown

Cantù può tornare in Europa

solo grazie a un “regalo”

Dopo una stagione così deludente l’unica chance

di giocare le coppe è legata al “regalo” di una wild card.

Le nubi riguardo le coppe europee avvolgono l’intero movimento cestistico perché la diatriba (giusto per usare un eufemismo!) in atto tra Eurolega e Fiba sta producendo soltanto incertezza in materia. Allo stato attuale, il contesto può essere riassunto nei termini che seguono. Partendo da una premessa, vale a dire che Cantù potrà eventualmente disputare una coppa soltanto se le verrà garantita una wild card poiché per meriti sportivi acquisiti in quest’ultima stagione non se ne parla nemmeno.

Quattro dovrebbero essere le coppe: due sotto l’egida dell’Eurolega (Eurolega ed Eurocup) e altrettante con le insegne della Fiba (Champions League e Fiba Europe Cup). Per quanto riguarda le italiane, Milano disputerà l’Eurolega grazie alla sua licenza pluriennale, mentre Reggio Emilia, Avellino e Venezia giocherebbero la nuova Champions League Fiba (la Reyer avrà accesso diretto alla regular season soltanto eliminando Milano; così con fosse sia Grissin Bon sia Sidigas avranno il posto garantito). E una wild card per le qualificazioni di Champions potrebbe essere ottenuta da Varese in virtù del secondo posto nella Fiba Eurocup 2016).Cremona e Pistoia avranno diritto di iscrizione alla Fiba Europe Cup.

Sulla base dei risultati del campo, al momento Sassari e Trento - due delle tre società italiane che avevano firmato un impegno con l’Eurolega per una licenza triennale di partecipazione all’Eurocup - non avrebbero maturato il diritto di disputare una competizione internazionale.

Il vincolo del documento da presentare all’atto dell’iscrizione al prossimo campionato di serie A entro il 30 maggio, con l’impegno a iscriversi soltanto a competizioni riconosciute da Fiba e Fip, esclude qualsiasi possibilità di modificare il quadro attuale. Come dire, alla prossima Eurocup non potrà partecipare alcun club italiano.

L’articolo completo sulla Provincia di martedì 24 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA