La tragedia in Valsassina  L’ultimo post alle 3 di notte  «Con i miei ragazzi sempre»

La tragedia in Valsassina

L’ultimo post alle 3 di notte

«Con i miei ragazzi sempre»

Pubblicato dal papà prima di uccidere i due figli e farla finita. Insulti sul profilo Facebook dell’uomo

«Con i miei ragazzi sempre», questo l’ultimo post, pubblicato su Facebook di Mario Bressi, il 45enne che ha ucciso i suoi due gemelli di 12 anni a Margno, in Valsassina e poi si è tolto la vita.

Sul profilo Facebook dell’uomo continuano a essere pubblicati insulti: «Se esiste un inferno, sei sicuramente lì». E ancora: «Maledetto», «Ignobile», «Indegno», «Crepa all’inferno, bastardo». Sono commenti carichi d’odio. Decine gli utenti che sono lasciati andare a minacce e improperi. Una violenza verbale inaudita che non trova pace. «Che tu sia maledetto per l’eternità di un’eternità perenne e senza fine - scrive Salvatore sotto uno degli ultimi post pubblicati dall’uomo -. Indegno uccidere il proprio sangue per far del male a qualcuno! Ignobile pure da morto! E ora marcisci ovunque tu sia perché la pagherai cara, l’universo non dimentica».

Gli fa eco Anastasia: «Schifoso potevi ucciderti solo» mentre Mauro gli augura di «bruciare all’inferno». Commenta Samuele: «Devi marcire bastardo maledetto».

E ancora, l’odio non si placa: «E pensare che quelle anime innocenti ti chiamavano Papà - fa notare Daniele - invece eri un verme..! Nessun perdono per un gesto orribile. Vaga all inferno, maledetto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA