Consiglio record con 15 punti in agenda. Si discuterà anche della frana di ottobre

Ballabio Un’assemblea che si prospetta fondamentale per il futuro della giunta di Bussola. Verrà ratificato il gruppo di Identità e territorio che porterà a una modica delle commissioni

Consiglio record con 15 punti in agenda. Si discuterà anche della frana di ottobre
La frana in via Valderia a inizio ottobre

I punti principali riguarderanno il bilancio. Ma sarà ratificato anche il nuovo gruppo Identità e territorio e ci sono alcune interrogazioni, tra cui quella sulla tutela del territorio, a seguito della frana del mese scorso dal monte Due mani, e l’affair Combi Arialdo.

Venerdì sera, alle 21, a Ballabio va in scena un consiglio comunale denso, con quindici punti all’ordine del giorno. Un’assemblea fondamentale per il proseguo della giunta guidata da Giovanni Bruno Bussola.

Gli equilibri di bilancio

L’ultimo consiglio, un mese fa, andato in scena proprio un paio di ore prima della frana in via Valderia, era durato meno di mezzora, con la maggioranza perdente sulla costituzione della commissione sul Barech. E così in pochi minuti era terminata l’assemblea, con le accuse reciproche di tutti i gruppi agli altri. Ma ora ci sono di mezzo anche i soldi.

Si parte però con l’ufficializzazione del nuovo gruppo, Identità e territorio, composto da Alessandra Consonni, Luca Pirovano e Marco Pedrazzini, fuoriusciti da Nuovo slancio per Ballabio. Quest’ultimo sarà il capogruppo della lista che, sulla carta, dovrebbe sostenere Bussola, ma di fatto, per ora, sta agendo come forza di opposizione. Tra i temi economici e finanziari c’è l’affidamento in concessione per cinque anni del servizio di accertamento e riscossione volontaria e coattiva del Comune.

C’è la “variazione di assestamento generale e controllo della salvaguardia degli equilibri di bilancio” che avrà, sicuramente, un corposo dibattito tra i tre gruppi. Un punto insidioso per le forze politiche del paese e per il sindaco, che si gioca il futuro. Come si diceva, ci saranno anche due interrogazioni.

Una presentata da Consonni, riguardo al parere di regolarità tecnica al protocollo Comune-Combi Arialdo-Provincia, sottoscritto dal sindaco e non dall’Ufficio tecnico comunale e un’altra dalla lista di centrosinistra di Ballabio futura sulla prevenzione degli eventi calamitosi in seguito alla frana in via Valderia.

Una lunga serata

Si parlerà inoltre del piano di diritto allo studio 2022-23, ma anche del regolamento per l’assegnazione delle borse di studio e la modifica della composizione delle commissioni consiliari permanenti. In questo caso, a causa della nuova lista Identità e territorio, dovranno essere rivisti i gruppi di lavoro, con due consiglieri di Nuovo slancio, uno di Ballabio futura e uno di Identità e territorio. Insomma, un’assemblea mastodontica fondamentale per il proseguo dell’Amministrazione comunale, che metterà le basi del Consiglio per il lavoro dei prossimi mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA