Colpo di scena: Bussola resta sindaco

Ballabio I tre “ribelli” non votano contro e si astengono: il Dup viene approvato

Colpo di scena: Bussola resta sindaco
Al centro il sindaco Giovanni Bruno Bussola, la prima da sinistra (con la mascherina) è Alessandra Consonni

Colpo di scena a Ballabio: l’Amministrazione di Giovanni Bruno Bussola va avanti.

Decisiva l’astensione sul Documento unico di programmazione e bilancio preventivo dei tre “ribelli” di Nuovo slancio: ovvero l’ex assessore Alessandra Consonni, Luca Pirovano e Marco Pedrazzini.

Alla fine sono stati sei voti a favore del Dup, quattro contrari e tre astenuti.

Una sorpresa per tutti, a cominciare dal sindaco che aveva già svuotato l’ufficio per consentire l’insediamento del commissario prefettizio ormai atteso.

«Di fronte alla drammatica congiuntura che incombe su larga parte della popolazione, riteniamo che il consiglio comunale di Ballabio, oggi come non mai, debba farsi carico di esprimere e rappresentare le situazioni di criticità che coinvolgono più direttamente i concittadini – ha affermato Consonni in aula – Appare pertanto auspicabile che, in questo momento di eccezionale gravità, il Consiglio comunale di Ballabio possa proseguire nella propria attività, operando allo scopo di definire politiche e strumenti atti a sovvenire alle esigenze collettive e specifiche e utili ad affrontare anche in sede locale il particolare momento che stiamo attraversando».

© RIPRODUZIONE RISERVATA