Giovedì 13 Settembre 2012

Accademia della Crusca, il premio Nencioni
alla studiosa austriaca Christine Konecny

FIRENZE La prima edizione del "Premio Giovanni Nencioni", dedicato dall'Accademia della Crusca ai lavori di linguistica italiana, ha visto vincitrice una giovane studiosa austriaca, Christine Konecny.
Il premio è stato conferito ieri, nel corso di una cerimonia che si è tenuta nella sede dell'Accademia a Firenze. Nata nel 1977 a Innsbruck, Konecny ha studiato latino e italiano nell'Università di Innsbruck dove si è laureata nel 2002, con il massimo dei voti.
Ha insegnato latino e italiano e attualmente lavora come ricercatrice di linguistica italiana presso l' Istituto di Romanistica dell' Università di Innsbruck. Al concorso, che era rivolto a un giovane linguista di età inferiore ai trentacinque anni che avesse conseguito un dottorato presso una università straniera, hanno partecipato numerosi candidati da diversi paesi (Germania, Austria, Svizzera, Ungheria, Russia, Australia e Brasile), presentando le loro tesi di dottorato che sono ora disponibili presso la Biblioteca dell'Accademia. «Con il premio Giovanni Nencioni, istituito quest'anno - ha dichiarato la presidente Maraschio - l' Accademia della Crusca e l'Associazione degli Amici rendono omaggio a Giovanni Nencioni, maestro degli studi linguistici e Presidente dell'Accademia dal 1972 al 2000. In particolare oggi, 11 settembre 2012, a 101 anni dalla sua nascita, con la consegna del premio vogliamo ricordare la costante attenzione che Giovanni Nencioni ha sempre rivolto ai giovani e alla diffusione della lingua italiana all'estero».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags