Lotta all’evasione, due milioni da recuperare: il suggerimento arriva dalla Corte dei Conti

Il caso La magistratura non ravvisa irregolarità, ma sollecita l’azione del Comune: «Monitorare attentamente l’attività di riscossione e di contrasto all’evasione tributaria»

Lotta all’evasione, due milioni da recuperare: il suggerimento arriva dalla Corte dei Conti
Fatture e scadenze di pagamento delle tasse comunali. A marzo gli arretrati di Imu e Tari da recuperare ammontavano a 1,88 milioni di euro

Siamo ancora in pandemia, ma adesso che l’emergenza sanitaria sta rientrando è ora di incrementare la lotta all’evasione.

Un suggerimento che arriva dalla Corte dei Conti, dopo che la magistratura contabile ha analizzato il bilancio consuntivo 2020 del Comune di Erba (senza ravvisare irregolarità). La lettera, firmata dal magistrato Vittoria Cerasi, verrà resa pubblica nel corso della seduta consigliare del 22 luglio.

Erba “vanta” grossi arretrati da riscuotere. Il nuovo assessore alle finanze, Matteo Redaelli, ha chiesto per i prossimi giorni un report aggiornato sulle quote da recuperare: a marzo, quando ne abbiamo scritto l’ultima volta a seguito del riaccertamento dei residui, si parlava di 1,88 milioni di euro fra Imu e Tari; se contiamo anche le multe non pagate, superiamo abbondantemente i due milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA