Oggionese, Arriva il sacco con il microchip  Cambio d’abitudini per 20mila cittadini
Arriva il sacco con il microchip per controllare l’indifferenziata

Oggionese, Arriva il sacco con il microchip

Cambio d’abitudini per 20mila cittadini

Entra in vigore la “tariffazione puntuale” a Oggiono, Dolzago e Ello, poi gli altri

I cittadini riceveranno le buste con le antenne per l’indifferenziata, chi le finisce dovrà pagare

Dal sacco trasparente, al microchip: la “tariffazione puntuale” promette di cambiare nuovamente le abitudini, stavolta di circa 20mila cittadini, in una porzione rilevante dell’Oggionese.

Saranno coinvolti Oggiono, Dolzago ed Ello, per cominciare; alcuni comuni seguiranno, mentre altri – come Annone – hanno per ora dichiarato di non essere interessati. Per chi ha acconsentito, l’appuntamento in Silea, per capirne di più sul piano operativo, è per martedì prossimo.

Addio al nero o grigio

La novità principale che si profila sarà, appunto, il sacco: per i rifiuti indifferenziati, non potrà più essere utilizzato quello che si trova anche al supermercato; ne verrà fornito un modello specifico, in quantità limitata, direttamente dalla società Silea attraverso i Comuni. Esaurito quel pacchetto, i cittadini dovranno pagare: non il puro costo del sacchetto, ma una cifra più alta, comprensiva del servizio, con l’obiettivo di incentivare il massimo utilizzo del viola, ovvero la differenziata. Naturalmente, i sacchi trasparenti privi di microchip non verranno più ritirati e su quelli viola si intensificheranno i controlli.

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola venerdì 18 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA