Lo scandalo della caserma di Oggiono  Finisce in Tv con il peggio dell’Italia
Il sopralluogo delle autorità avvenuto nell’agosto 2016, da allora nulla è cambiato

Lo scandalo della caserma di Oggiono

Finisce in Tv con il peggio dell’Italia

Ad occuparsene il Tg4 che ha passato in rassegna le costose opere incompiute

Anche la caserma infinita di Oggiono è finita in Tv, al centro di un’inchiesta del Tg4 sulle eterne incompiute d’Italia: opere, ma anche ristrutturazioni e riorganizzazioni che costano, ma non decollano.

Gli esempi – per così dire – autorevoli inclusi nell’inchiesta giornalistica spaziano dall’istituzione di “Calabria verde” dove, dopo la sua nascita, tuttora ci sono operai pagati e inattivi; alla dismissione del patrimonio immobiliare dell’Inail nel quartiere Prati di Roma; ai finanziamenti europei che la città di Napoli rischia di perdere col ritardo nei progetti di riqualificazione del nucleo storico; alla situazione degli ospedali di Catanzaro fino alle paratie di Como, dove «i costi sono lievitati da 16 a 33 milioni di euro, quindi più che raddoppiati per una sorta di Mosé che doveva impedire alle acque del lago di esondare».

La caserma di Oggiono è un piccolo, ma purtroppo anch’esso significativo caso: le informazioni si fermano allo scorso autunno, quando da Roma era giunta notizia di altri 400mila euro promessi per il completamento della palazzina per gli alloggi dei militari. E per or a 2018 inoltrato, del cantiere non c’è nemmeno l’ombra.

Leggete tutti i particolari sull’edizione odierna de La Provincia di Lecco


© RIPRODUZIONE RISERVATA