Giochi pericolosi nella cava in disuso

Allarme per la foto con due persone sul tetto di un magazzino abbandonato tra Pusiano e Cesana. Reti tagliate in più punti e scritte con lo spray. Il sindaco Galli: «Uniremo gli sforzi per aumentare i controlli»

Giochi pericolosi nella cava in disuso
Nel cerchio rosso le persone fotografate sul tetto del magazzino abbandonato nella cava

Persone, forse ragazzi, sul tetto di uno degli edifici della cava tra Pusiano e Cesana Brianza. Basta la foto diffusa sui social a generare l’allarme e capire la pericolosità di quello che succede nell’area, in cima ad un edificio alto decine di metri in stato d’abbandono e fatiscente.

«Questa struttura è pericolosa. Macchine e motorini entrano e escono dall’area nonostante la sbarra messa in Via Trento. Fate girare questo messaggio prima che qualche ragazzo si possa fare male», è il post apparso su Sei di Pusiano se... con foto. Ieri siamo andati a verificare le condizioni del complesso dell’ex cava, inutilizzato ormai da anni, la sbarra in realtà non c’è e il passaggio è semplice con motorini ed auto: si tratta di una normale strada asfaltata un poco ammalorata.

La via collega anche ai sentieri che da qui si dipanano verso l’amatissimo santuario della Madonna della Neve e continuano a salire fino al Cornizzolo. Si incrociano nella prima parte anche qualche persona in bicicletta o a piedi.

L’articolo completo sul giornale in edicola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA