Con il parapendio
sull’albero, illeso

Brutta avventura per un uomo di Galbiate, lunedì sera. Lo hanno recuperato gli operatori del Soccorso alpino

Con il parapendio sull’albero, illeso
Un momento dell’intervento di salvataggio di lunedì sera

L’hanno trovato, sano e salvo, i tecnici della stazione del Triangolo Lariano della XIX delegazione del Soccorso alpino. Intervento serale, lunedì, per i volontari, per portare in salvo un uomo di Galbiate decollato nel pomeriggio con il parapendio ma che, a causa della nebbia, era finito su un albero. Non si era fatto nulla, per fortuna, così, illeso, era riuscito a scendere da solo dalla pianta e aveva tentato di rientrare ma aveva perso l’orientamento. In serata è dunque scattata la richiesta di aiuto: la centrale operativa del Agenzia regionale emergenza urgenza ha inviato sul posto i tecnici del Cnsas. L’uomo non aveva con sé un telefono di nuova generazione e quindi era impossibile rintracciarlo attraverso il gps. Le squadre sono comunque – alla fine - riuscite a localizzarlo: era finito ai bordi della cava dell’Alpetto, tra due balze, in mezzo alla vegetazione, in un’area molto complessa da raggiungere. I tecnici sono comunque riusciti ad arrivare sul posto e, valutato che le sue condizioni erano buone, lo hanno accompagnato fino al sentiero, dal quale l’uomo ha poi raggiunto la sua auto ed è rientrato nella sua abitazione, facendo tirare un sospiro di sollievo alla sua famiglia. Sicuramente una disavventura che l’appassionato di parapendio non dimenticherà tanto in fretta e che potrà servire da monito nelle future uscite in solitaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA