Cede una parte del soffitto  Asilo senza mensa scolastica

Cede una parte del soffitto

Asilo senza mensa scolastica

Ello: da ieri i bimbi costretti al pranzo con il cestino - Scoppiano le polemiche: «Ci si poteva fare male»

Cede una parte del soffitto, nel refettorio dell’asilo: da ieri, gli alunni saranno costretti al picnic, col pranzo nel cestino, servito nelle classi.

Unica fortuna: il crollo è avvenuto mentre la mensa era vuota. Infatti – secondo quanto comunicato ieri mattina dal sindaco ai genitori - «la scorsa notte si è verificato il distaccamento di una piccola parte di intonaco dal soffitto del refettorio».

Subito gli uffici comunali «si sono attivati per fronteggiare la situazione e il sottoscritto – ha rassicurato il sindaco Virginio Colombo - ha verificato direttamente sul posto l’accaduto. Pericoli strutturali, non ne esistono. Di fatto, provvederemo a posizionare un controsoffitto antisfondellamento, per ulteriore messa in sicurezza, nonché (con l’occasione) a insonorizzare i locali, per migliorare anche l’acustica».

Frattanto, restano senza mensa non soltanto gli alunni dell’asilo, ma – in teoria - anche quelli delle elementari, in quanto la scuola primaria è notoriamente sprovvista della mensa: da ciò, il vivace dibattito con l’opposizione politica, che da mesi chiede di ricavare un’aula polivalente nell’edificio dell’elementare.

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola sabato 9 febbraio


© RIPRODUZIONE RISERVATA