Annone, Sciolti i dubbi, sul “Nameless”
La macchina organizzativa è già avviata

Annone Incontro tra i tre sindaci interessati all’evento, a breve la presentazione dei dettagli Gli organizzatori hanno pronta la documentazione, il parere tocca alla commissione provinciale

Annone, Sciolti i dubbi, sul “Nameless” La macchina organizzativa è già avviata
L’area della Poncia dove si svolgerà il Nameless

È prevista nel corso di aprile la prima riunione della commissione provinciale di vigilanza, sul festival della musica elettronica Nameless: è questa l’informazione emersa dall’incontro dell’altro giorno tra i sindaci dei Comuni interessati dallo svolgimento dell’evento, tra cui Annone, Molteno e Oggiono. «Gli organizzatori - hanno riferito gli amministratori - hanno pronta la documentazione ed è previsto che venga presentata in questi giorni al Comune di Annone per l’avvio della procedure. Le date - è stato altresì confermato - sono quelle già previste»: cioè, dal 2 giugno al 5.

Dietrofront

La macchina organizzativa va avanti, diversamente da ciò che era stato richiesto dalle organizzazioni ambientaliste, per il disturbo alla fauna nella zona verde al confine con Bosisio, nel periodo riproduttivo di diverse specie; inoltre, nonostante ciò che in un primo momento era stato dichiarato dalla Prefettura di Lecco, in relazione anche al perdurare dei contagi da Covid. Naturalmente, l’effettivo svolgimento della manifestazione dipenderà proprio dall’esito della procedura che sta per essere intrapresa, dall’esame dei documenti e dalle indicazioni che verranno fornite dalla commissione provinciale. Inizialmente, le riserve principali erano emerse dal Comune di Oggiono, che non ospita l’evento, ma sarà interessato dal traffico diretto ad Annone, location del Festival; più precisamente, Nameless si svolgerà all’interno del polo club “La Poncia”, che si trova in territorio di Annone, ma l’ingresso del pubblico avverrà da Molteno. Quindi, Oggiono riceverà l’impatto del traffico proveniente dalla strada provinciale 51 e di chi scenderà in stazione ferroviaria. Inoltre, è a Oggiono la sede del comando intercomunale di polizia locale che avrà un importante ruolo nel garantire ordine pubblico e controllo. È comunque prevedibile che il flusso maggiore di giovani si avrà, appunto, da Molteno dove - come ha già spiegato il sindaco Giuseppe Chiarella - la principale zona di sosta sarà il parcheggio del centro sportivo; da qui partirà un percorso guidato per il pubblico. Verrà messa in campo la Protezione civile e la polizia intercomunale anche degli altri paesi.

L’esperienza precedente

«Con la stessa organizzazione di Nameless - ha affermato Chiarella - abbiamo già collaborato la scorsa estate all’organizzazione del maxischermo per le partite del campionato europeo di calcio e la nostra esperienza era stata buona». I problemi si erano avuti invece a Oggiono, fuori dall’ area transennata, e infatti il sindaco Chiara Narciso, già nei giorni scorsi ha raccomandato «che si faccia di tutto affinchè Nameless non si trasformi, all’esterno, in un Rave party».

© RIPRODUZIONE RISERVATA