Annone: il biogas diventa una realtà L’aria sarà più pulita
Il biofiltro dell’impianto di compostaggio di Annone

Annone: il biogas diventa una realtà
L’aria sarà più pulita

Si sta per concludere l’iter autorizzativo - Speciali batteri tratteranno i rifiuti umidi e lo scarto verrà utilizzato per produrre compost

Sta per concludersi una parte determinante dell’iter per arrivare a produrre biometano dall’impianto di compostaggio in località Tassera, eliminando così, per giunta, il problema dell’odore proveniente dalla trasformazione dei rifiuti umidi, che finora è causato dalla produzione di fertilizzante.

«In seguito - fa sapere il direttore generale di Silea, Marco Peverelli - il compost continuerà a essere prodotto in uguale misura rispetto ad oggi. In più, la novità sarà appunto il biogas, che verrà venduto, in particolare per essere utilizzato nel settore degli autotrasporti. La fase attuale dell’iter riguarda la valutazione ambientale integrata, la Via: manca un parere dell’azienda sanitaria Ats, poi, potrà essere presentata in Provincia la richiesta di modifica dell’autorizzazione ambientale (Aia), così da definire la progettazione e bandire la gara d’appalto».

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola giovedì 31 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA