Anche Oggiono ha la sua sede Auser  «Punto di riferimento per gli anziani»
La cerimonia di inaugurazione in via Lazzaretto (Foto by foto menegazzo)

Anche Oggiono ha la sua sede Auser

«Punto di riferimento per gli anziani»

InaugurazioneTaglio del nastro in via Lazzaretto dei locali che ospiteranno i volontari Già attivi per le prenotazioni delle vaccinazioni anti Covid, trasporto disabili e aiuto al telefono

È ufficialmente aperta da oggi la nuova sede dell’Auser a Oggiono: si trova in via Lazzaretto 44, nei locali comunali accanto agli uffici dei Servizi sociali.

Alcune autorità

L’inaugurazione è avvenuta alla presenza delle autorità, oltre che del presidente provinciale dell’associazione, Claudio Dossi , e del sindaco, Chiara Narciso. A benedire gli spazi e il veicolo che sarà adibito a trasporti sociali, è stato il parroco, don Maurizio Mottadelli. Quest’ultimo si è a propria volta richiamato al «principio di sussidiarietà», ispirando il proprio intervento ad alcune parole anche del premier Mario Draghi, come riconoscimento al «valore del volontariato che, in Italia, è una risorsa, a tal punto riconosciuta, che ci viene, per così dire, invidiata anche a livello europeo».

Ora, l’Auser di Oggiono sarà accessibile il martedì e il venerdì mattina dalle 9.30 alle 12 e il lunedì, mercoledì e giovedì pomeriggio, dalle 15 alle 17.30. «In poche settimane di presenza e, finora, non ufficiale – è stato ricordato - l’associazione ha raccolto anche nuove domande di adesione da parte di cittadini oggionesi interessati a diventare volontari».

Benché non ufficialmente inaugurata, la sede Auser di Oggiono è stata infatti pienamente operativa già da qualche tempo diventando punto di riferimento, per esempio, per la prenotazione delle vaccinazioni anti Covid da parte degli ultraottantenni che non possono gestire la procedura in autonomia.

«Fra le attività – aggiunge il sindaco, Chiara Narciso – rientra la distribuzione ai cittadini delle tessere comunali per l’aiuto alimentare, cioè i “buoni spesa”. Stiamo inoltre impostando la collaborazione per gestire il supporto dell’Auser nel trasporto dei disabili e degli anziani, verso strutture specializzate, di assistenza e cura».

L’auto di servizio

Attualmente l’Auser ha messo appunto a disposizione di Oggiono una macchina. Inoltre, sul fronte del distanziamento, ha preso il via un servizio di assistenza telefonica: attingendo a una lista elaborata in collaborazione col Comune, i volontari dell’Auser periodicamente contattano persone sole, anziane e in condizioni di fragilità sociale (occorre aderire al servizio). «I rapporti mantenuti telefonicamente sono indirizzati a sincerarsi delle loro situazioni - ha spiegato sempre il sindaco – La volontà è di passare poi anche alle videochiamate, mediante App sul telefono di chi partecipa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA