Merate, l’appello dei sindacati ai sindaci  «Salvate Retesalute e i suoi dipendenti»
La sede di Retesalute a Novate

Merate, l’appello dei sindacati ai sindaci

«Salvate Retesalute e i suoi dipendenti»

Vertice con Cgil, Cisl e Uil sugli 83 lavoratori

Panzeri: «Garantiremo sia i servizi che il personale»

Appello dei sindacati ai sindaci affinché prendano presto una decisione su Retesalute e scelgano quale strada percorrere per salvare l’azienda che garantisce l’erogazione dei servizi socio sanitari a tutto la Brianza.

Il messaggio lanciato da Cgil, Cisl e Uil segue l’incontro con Massimo Panzeri e Fabio Crippa, presidente e vicepresidente dell’assemblea dei soci.

Teresa Elmo della Cgil parla di «limbo» mentre Enzo Cerri della Cisl osserva che «l’attuale stato di incertezza in cui si trova Retesalute sta facendo perdendo fiducia agli operatori: l’azienda si sta sfaldando».

«Da parte nostra - ha ribadisce Panzeri, nella sua doppia veste di sindaco di Merate e presidente dell’assemblea dei soci - c’è la volontà di continuare non solo a garantire una continuità aziendale con l’erogazione dei servizi, ma anche il posto di chi ci lavora».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA