Merate, bimba rincorre il gatto

e cade in una tomba

Episodio horror nel cimitero, la piccola di 10 anni stava giocando con una amichetta e ha varcato il cancello

Correndo ha calpestato delle vecchie assi marce che coprivano la buca di una lapide dismessa, volo di tre metri

Merate, bimba rincorre il gatto e cade in una tomba
I vigili del fuoco si sono calati nella fossa per recuperare la bambina

Insegue un gattino e cade in una tomba. Esperienza choc per una bambina di 10 anni di Pagnano che ieri sera attorno alle 19 si trovava come di consueto con un’amichetta nei dintorni del cimitero, dove si recano praticamente ogni giorno nel tardo pomeriggio per chiacchierare, giocare, scambiarsi confidenze, rifugiandosi nel parcheggio di fronte, lungo viale delle Rimembranze.

L’imprevisto

Ma ieri sera c’è stato un imprevisto, stavano giocando con un gattino quando questo è scappato e la bambina gli è corsa dietro, attraversando tutto il viale principale d’accesso e poi deviando verso destra. Il gattino era andato a rifugiarsi in una antica tomba di famiglia, vicino a quella della famiglia Cazzaniga, abbandonata da decenni se non da secoli: le lapidi sul fondo risalgono al 1820. La ragazzina è entrata nel recinto della tomba, delimitata da una vecchia recinzione in ferro arrugginito, alta circa sessanta centimetri, con un cancelletto non chiuso a chiave. È poi salita sulle vecchie assi di legno che coprivano la tomba scoperta, che si sono rotte e l’hanno fatta precipitare all’interno. È caduta per circa 3 metri, per fortuna non facendosi molto male, provocandosi qualche ferita alle gambe e finendo sotto choc. Per sua fortuna c’era l’amichetta con lei ma soprattutto un paio di adulti che si trovavano in visita ai defunti, e che appena visto l’accaduto hanno chiamato i soccorsi

Tutti i particolari su La Provincia di Lecco in edicola venerdì 4 settembre

.

© RIPRODUZIONE RISERVATA