Ivano, morto a 43 anni  Confidava di farcela
MONTEVECCHIA - Ivano Borile (Foto by Fabrizio Alfano)

Ivano, morto a 43 anni

Confidava di farcela

Montevecchia

MONTEVECCHIA

Non sono soltanto gli anziani a morire di coronavirus. La comunità di Montevecchia piange Ivano Borile, 43 anni, stroncato dal Covid-19.

La tragica notizia è stata data dal sindaco Franco Carminati. «Avevo saputo che Borile era stato contagiato dal virus grazie a una informativa avuta dal ministero dell’interno. Mi ero subito messo in contatto con lui. Mi aveva risposto tramite Whatsapp, spiegandomi che mi avrebbe chiamato non appena si fosse rimesso. Purtroppo, dopo quella volta, non ci siamo più sentiti. L’altra notte, quindi, ho avuto la brutta notizia della sua morte».

«Per tutti noi - continua il primo cittadino di Montevecchia - si tratta di un caso molto doloroso. Borile aveva abitato per molti anni nella casa sotto al municipio ed ora abitava in via Belvedere. Faceva il proiezionista al multisala di Vimercate, quindi ci ha tenuto compagnia anche lì, senza saperlo». Tanti i messaggi di cordoglio sulla pagina Facebook del Comune.

Distrutto dal dolore il fratello Fabio, che non avrebbe mai pensato di dover perdere Ivano. «Mio fratello - racconta - era piuttosto noto in zona non solo per il lavoro che svolgeva da anni nel cinema multisala alle Torri Bianche di Vimercate, ma anche per la sua attività di musicista. Faceva infatti parte di numerosi gruppi, con cui si divertiva a suonare».

Tra quelli più noti ci sono i Zed Negative, ma anche i Follow Me Linda e altri ancora in cui suonava con un altro fratello, Paolo.«Aveva cominciato ad accusare i primi sintomi attorno il 10 marzo - continua Fabio. - Dopo qualche giorno, ha incominciato ad accusare difficoltà respiratorie. Per questo motivo, è stato ricoverato nell’ospedale di Carate Brianza. Purtroppo, in poco tempo, le sue condizioni si sono aggravate e nel momento in cui i medici si sono resi conto che non potevano riprenderlo, lo hanno fatto ricoverare alla Multimedica di Sesto San Giovanni, in terapia intensiva. Purtroppo, dopo quattordici giorni, se ne è andato».

Oltre ai due fratelli, Ivano, lascia anche la sorella Emily.

Appena pochi giorni fa, la comunità di Montevecchia aveva pianto un altro cittadino, Agostino Bossetti, missionario laico per moltissimi anni in Congo, che da qualche tempo viveva nella residenza socio assistenziale di Olgiate Molgora.
n


© RIPRODUZIONE RISERVATA