Folla per l’addio all’ex sindaco Brivio  «Ha dato tutto per il suo paese»
Montevecchia - La benedizione del feretro da parte di don Enrico Redaelli

Folla per l’addio all’ex sindaco Brivio

«Ha dato tutto per il suo paese»

Montevecchia, l’oratorio non è riuscito a contenere

tutte le persone giunte per salutare Carlina

Si è svolto oggi, nel caldo torrido di metà pomeriggio, il funerale di Carla Brivio, detta Carlina, sindaco di Montevecchia per un decennio dal 2002 al 2012.

Circa trecento persone hanno partecipato alle esequie per dare l’ultimo saluto ad uno dei più noti membri della comunità, molto conosciuta anche al di fuori degli stretti confini del paese sulla collina.

Due terzi dei presenti hanno trovato posto all’interno del salone dell’oratorio, il resto all’esterno sotto i portici dove sono state portate tutte le sedie disponibili.

«Oggi diamo un saluto cristiano a Carlina che ci ha lasciato. Ha donato il suo cuore alla comunità, l’ha servita, si è spesa ed ha dato tutto per il paese. Ora le daremo la benedizione con l’acqua benedetta per ricordare il battesimo e dire che è figlia di Dio»: così ha esordito il parroco di Montevecchia, don Enrico Redaelli, che la conosceva personalmente. Don Enrico ha voluto ricordare il legame che Carla Brivio aveva con il cardinale Carlo Maria Martini, che era stato il suo maestro spirituale, di cui era discepola e seguace, un legame che li ha visti uniti anche nella stessa malattia di cui entrambi hanno sofferto, il morbo di Parkinson.


© RIPRODUZIONE RISERVATA