“Casatenovo sicura” cresce  Ora vuol scendere in campo
Il fenomeno dei furti continua a tenere banco soprattutto in Brianza

“Casatenovo sicura” cresce

Ora vuol scendere in campo

Il gruppo Facebook ha superato i 1800 iscritti in pochi giorni. Si punta a far nascere un “sodalizio vigile” intanto i sindaci dal prefetto

Continua a tener banco nel casatese la questione dei furti in appartamento, anche perché martedì pomeriggio si è tenuto l’incontro del Comitato provinciale per l’ordine pubblico chiesto dal consiglio comunale al sindaco Filippo Galbiati alcune settimane fa dopo una serie di furti che avevano colpito alcuni negozi di abbigliamento e le scuole guida della zona.

Erano stati i consiglieri di minoranza di Più Casatenovo a presentare una mozione che era poi stata approvata in consiglio comunale.

Galbiati aveva rivolto al prefetto Liliana Baccari la richiesta di convocazione della seduta specifica e si erano aggiunti anche i primi cittadini di Monticello Luca Rigamonti, e Davide Maggioni di Sirtori in qualità di presidente della conferenza dei sindaci del casatese. La richiesta era stata avanzata per discutere proprio della sicurezza nella zona al confine con le province di Monza Brianza e Como.

Intanto il neonato gruppo Facebook “Casatenovo sicura”, che ha superato i 1800 iscritti in meno di dieci giorni dalla sua apertura, ha già messo le basi per svilupparsi oltre i confini del web e agire nel mondo reale.

Tutti i dettagli nell’ampio servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 17 febbraio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA