«Cari ragazzi, dovete fare più sport»  Da Merate 40mila buone ragioni
Merate - Il bonus riguarda i ragazzi che frequentano le scuole elementari e medie

«Cari ragazzi, dovete fare più sport»

Da Merate 40mila buone ragioni

L’assessore Casaletto: «Importante funzione educativa»

Le famiglie potranno usare i contributi per iscrivere i figli ai club del territorio

Quarantamila euro per le famiglie che fanno praticare sport ai propri figli. Promuovendo uno stile di vita sano e un’attività che facilita la socializzazione.

Li mette a disposizione l’assessorato allo sport guidato da Alfredo Casaletto che li ha stanziati nell’ultimo bilancio perché allo sport riconosce «una funzione educativa e sociale».

Un aiuto, quello che si appresta ad erogare l’amministrazione del sindaco Massimo Panzeri, che era già stato proposto lo scorso anno quando tuttavia non aveva però avuto grande successo.

«Allora - ricorda l’assessore, che lo aveva varato insieme al bonus scuola grazie ai“denari recuperati dagli evasori delle tasse comunali - all’iniziativa non avevano risposto in molti perché avevamo richiesto l’Isee e i tempi di presentazione delle domande erano piuttosto stretti. Quest’anno, chiederemo naturalmente ancora l’attestazione Isee mai tempi saranno più lunghi. Inoltre, siamo convinti che molte famiglie avranno già provveduto a fornirsi dell’Isee per accedere ad altri aiuti».

Dal punto di vista operativo, potranno richiedere il bonus sport le famiglie che hanno figli che frequentano le scuole primarie e quelle secondarie di primo grado. Per ciascuno di loro, fino ad un massimo di due, potrà essere richiesto un bonus pari a 150 euro (che potranno arrivare a 200 in caso di disabili).

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA