Campi da bocce, che disastro
Incerto il loro futuro

Merate Impossibile per gli appassionati giocarci sopra Il dilemma del sindaco: «Rinnovarli o smantellarli?»

Campi da bocce, che disastro Incerto il loro futuro
Il vialetto di gioco costellato di enormi strappi

Rifare i campi da bocce del centro anziani, investendovi risorse? Oppure smantellarli, destinando quell’area ad altro?

È la domanda che si sta ponendo il sindaco di Merate Massimo Panzeri; un interrogativo che, molto presto, potrebbero trovare una risposta.

Ieri Panzeri ha partecipato al torneo di scopa che si è tenuto al centro anziani e ha colto l’occasione, dice, «per chiedere a chi lo frequenta se preferirebbe riavere i campi da bocce o sfruttare quell’area per qualche altra cosa».

Da tempo, i due “viali” di gioco sono inutilizzabili. Già pesantemente rovinati, hanno ricevuto il colpo di grazia nei due anni della pandemia. Tanto che oggi appaiono irriconoscibili. In uno, il tappeto da gioco è completamente sollevato, quasi arrotolato su se stesso. Nell’altro, gli avvallamenti sono tali che ormai le pozze d’acqua, create dalla pioggia o dall’acqua che arriva dal giardino, sono una costante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA