Aggredita dal cane  I genitori la difendono
Via Montello, la zona dell’aggressione

Aggredita dal cane

I genitori la difendono

Momenti di panico, ieri mattina a Missaglia, per l’assalto

a una ragazzina di 17 anni. Si è temuto che fosse il lupo

zogiorno a Missaglia quando al 118 è arrivata la richiesta di intervento per l’aggressione di un cane. Per qualche istante, si è infatti temuto che l’animale potesse essere il lupo che, proprio a Missaglia, in almeno due occasioni, aveva fatto strage di pecore.

Ben presto, tuttavia, i dubbi sono stati spazzati via. Ad aggredire una ragazzina di 17 anni, che stava camminando insieme ai famigliari in via Montello, nella zona tra le frazioni di Ossola e Contra, non era infatti stato il lupo ma un cane meticcio, probabilmente scappato da qualche proprietà lì vicino.

La giovane, come hanno poi ricostruito gli agenti della polizia locale accorsi sul posto insieme ai sanitari della Croce Rossa di Olgiate Molgora, è stata aggredita alla gamba da un cane di media taglia sbucato all’improvviso.

L’intervento degli adulti ha evitato che il cane potesse accanirsi sulla ragazza. Dopo averlo allontanato, i genitori hanno quindi chiamato i soccorsi che, arrivati sul posto in pochi minuti, dopo una prima medicazione sul luogo dell’aggressione, hanno provveduto a trasportare la ragazza in ospedale in codice verde per ulteriori accertamenti clinici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA