Sesso con minori a pagamento  In manette un settantenne lecchese
Un arresto dei carabinieri per prostituzione minorile

Sesso con minori a pagamento

In manette un settantenne lecchese

L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano, è stata condotta dai carabinieri di Lecco: l’uomo si trova agli arresti domiciliari

I genitori di una ragazza di 17 anni lecchese si erano insospettiti per quell’amicizia particolare della loro figlia con un settantenne su un social network: dall’indagine è emerso che l’uomo, in cambio di regali e piccole somme di denaro, otteneva dalla ragazza favori sessuali.

L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Milano (competente per tipologia di reato) è stata condotta dai carabinieri di Lecco e ha portato all’arresto dell’uomo per il reato di prostituzione minorile: il settantenne si trova ai domiciliari.

Le indagini dei militari, partite dopo la denuncia dei genitori, hanno portato ad acquisire elementi a carico dell’uomo che, oltre ai contatti virtuali sul social network, si incontrava con la giovane, anche lei residente in provincia di Lecco.

Le minori che sarebbero coinvolte in questo giro di prostituzione minorile sarebbero due: i carabinieri, infatti, nel corso degli accertamenti tecnici hanno trovato tracce delle conversazioni sul social network anche con un’altra diciassettenne lecchese, con cui avrebbe avuto incontri a sfondo sessuale sempre dietro il compenso di piccole somme di soldi o di regali (non sarebbe mai stata usata violenza).

L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal Gip del Tribunale di Milano ed è stata eseguita la settimana scorsa dai carabinieri del provinciale di Lecco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA