Rubato l’incasso delle “casette”  Si aggrappa all’auto e cade a terra
La casetta dell’acqua di Casletto

Rubato l’incasso delle “casette”

Si aggrappa all’auto e cade a terra

L’addetto ha tentato di fermare i malviventi aggrappandosi alla maniglia

È accaduto ieri pomeriggio a Casletto di Rogeno

Furto con destrezza ieri pomeriggio poco dopo le 14 alla casetta dell’acqua installata a pochi passi dalla stazione ferroviaria di Rogeno, in frazione Casletto.

Stando a quanto è stato possibile ricostruire, l’addetto dell’azienda proprietaria della struttura, un giovane di 21 anni residente a Torre de’ Busi, era intento a ricaricare la struttura quando è stato avvicinato da due uomini a bordo di un’automobile.

Due individui che evidentemente lo stano osservando già da un po’ si sono avvicinati al furgoncino a bordo del quale era stato lasciato un borsello contenente l’incasso prelevato delle altre “casette” della zona, se ne sono appropriati e sono poi fuggiti.

Il giovane si è accorto di quanto accaduto solo a cose fatte ma non si è comunque dato per vinto: ha inseguito la vettura con a bordo i due ladri, riuscendo addirittura ad aggrapparsi alla maniglia di una portiera.

Non è però riuscito a mantenere la presa per molto e dopo qualche metro è caduto rovinosamente sull’asfalto, procurandosi qualche ecchimosi.

Tutti i dettagli nel servizio su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 11 novembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA