Quartiere Bersaglio  «Terra di nessuno»
Oggiono - Il rione Bersaglio (Foto by Patrizia Zucchi)

Quartiere Bersaglio

«Terra di nessuno»

Oggiono, nel rione i residenti costretti all’autogestione

«Pulizie e manutenzioni, ci tocca fare tutto da soli»

Nel rione Bersaglio, qualunque magagna – anche la più surreale - diventa realtà. Come il parco giochi senza giochi utilizzabili. O i complessi residenziali infiniti, dove le famiglie sono «ridotte all’autogestione» tra piazzali dissestati, cumuli di laterizi e vegetazione incolta che avvolge i ruderi del vecchio tiro a segno. O la sosta selvaggia, davanti alla scuola superiore, l’istituto “Bachelet”, da mille studenti che, quando non accompagnati e ritirati da qualche centinaio di genitori in auto, sciamano per il piccolo quartiere «come una transumanza».

I residenti dei condomini ai civici 13, 15 e 27, mesi fa, hanno invece «raccolto 85 firme – riferisce la portavoce, Cristina Catanzaro – per uscire da un paradossale limbo: tutte le aree antistanti le palazzine, comprese quelle verdi e i posteggi, si sarebbero dovute trasferire al Comune da anni; invece, sono terra di nessuno, e noi paghiamo. Anche la pulizia è a carico nostro».

L’articolo completo sul giornale in edicola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA