Provincia, in aumento i cinghiali abbattuti  Cento in più rispetto a un anno fa
Cinghiali sotto accusa per i danni ai terreni coltivati e ai giardini

Provincia, in aumento i cinghiali abbattuti

Cento in più rispetto a un anno fa

Già 305 i capi eliminati in tutto il Lecchese in confronto ai 203 del 2020

Il 25% degli abbattimenti di cinghiali in più in Lombardia, rispetto allo scorso anno, nonostante i due mesi di blocco totale della caccia dovuti al lockdown,

Sono i dati che l’assessore regionale all’agricoltura, alimentazione e sistemi verdi Fabio Rolfi comunica con soddisfazione: 3.932 contro 2.900 dello stesso periodo 2019, da gennaio a settembre.

Anche Lecco ha un trend positivo, anzi superiore in percentuale: 305 contro 203 abbattimenti.

«La nuova legge regionale funziona - afferma Rolfi - Dimostriamo con i fatti e con i numeri come si affronta un problema reale. Il Governo prenda la Lombardia come modello nazionale. La risposta del Governo è stata invece quella di impugnare le nostre ultime modifiche normative. Noi stiamo facendo tutto il possibile; sarebbe auspicabile che lo Stato, quanto meno, non ostacolasse chi vuole risolvere il problema».

L’articolo completo sul giornale in edicola domani, mercoledì 7 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA