Pian delle Betulle, salasso per la funivia  Casargo e Crandola soccorrono Margno
Margno - La funivia è affidata sino al novembre 2021 all’Itb di Barzio

Pian delle Betulle, salasso per la funivia

Casargo e Crandola soccorrono Margno

Per la messa a norma in vista della nuova gestione

servono 1,3 milioni di euro

All’orizzonte si profila un nuovo problema per la funivia per il Pian delle Betulle, in vista della scadenza dell’appalto che ha assegnato la gestione alla società Itb di Barzio fino al novembre 2021.

Essendo un trasporto pubblico locale, la gestione dell’appalto non toccherà più al Comune (con gran sollievo), come l’ultima volta, bensì all’Agenzia di Como, Lecco e Varese che gestisce la mobilità.

Ma c’è un però: l’impianto, che è di proprietà comunale deve essere consegnato perfettamente a norma e ciò comporterà una serie di lavori per 1 milione 300mila euro.

Cifra proibitiva per il Comune che si è mosso per cercare una soluzione che permetta di arrivare al momento dell’appalto senza problemi.

«Siamo andati in Regione, - riferisce il sindaco Giuseppe Malugani – ad un incontro a cui hanno partecipato tutti i politici della provincia ed i rappresentanti dell’agenzia del Trasporto pubblico locale. La Regione ha promesso di darci il 90% della spesa, Iva compresa. Il resto dobbiamo metterlo noi. Come amministrazione, abbiamo coinvolto anche Casargo e Crandola che hanno promesso di darci una mano per cercare i finanziamenti necessari».

Sul giornale in edicola l’articolo completo e l’approfondimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA