Oggiono, la biblioteca è un self service  Restituzione dei libri nel cassonetto
Il dispositivo in piazza del municipio per la restituzione dei libri

Oggiono, la biblioteca è un self service

Restituzione dei libri nel cassonetto

Scelta tra otto centri in provincia, sperimenta un servizio finora unico nel territorio

Si potranno consegnare i volumi 24 ore su 24 inserendoli nel dispositivo in piazza del municipio

Biblioteca “fai da te”; dall’altro giorno, Oggiono sperimenta il servizio, unico nel territorio: sarà 24 ore su 24, almeno per quanto riguarda la restituzione dei libri, dei Dvd e di tutti gli altri materiali concessi in prestito.

Oggiono è tra gli otto comuni prescelti dal Sistema bibliotecario in tutto il Lecchese ad essere stato dotato di uno speciale dispositivo, collocato in piazza del municipio e a pochi passi, quindi, dalla biblioteca stessa, d’angolo con via Veneto, dove la biblioteca stessa ha la sede. La soluzione è comodo per chi è di passaggio, facilmente raggiungibile. Del dispositivo possono usufruire tutti, anche provenendo da fuori città: «Infatti – conferma il sindaco, Chiara Narciso – i libri possono sempre essere restituiti ovunque, e sono poi gli addetti del Sistema bibliotecario a ridistribuirli mediante la rete dell’interscambio». Il dispositivo è simile a un grande cassone, in grado di contenere circa 200 libri. «La restituzione è spesso un problema – come già rilevato dall’assessore alla Cultura, Giovanni Corti – Infatti, si è normalmente più incentivati ad andare a scegliere un libro, che a riportarlo, così andando talvolta incontro a solleciti e, quel che è peggio, mentre altri utenti sono in attesa per quello stesso volume».

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola domenica 7 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA