Malnago e Bonacina senza prime classi

Dove vanno i bimbi?

Il dirigente convoca oggi riunione urgente, numeri insufficienti in entrambe le scuole, una muore - L’amministrazione punta a dirottare su un unico plesso

Malnago e Bonacina senza prime classi Dove vanno i bimbi?
La scuola elementare Silvio Pellico di Malnago

La comunicazione via mail ai genitori da parte del dirigente scolastico Angelo Falcone è arrivata ieri mattina inaspettata: «Domani, mercoledì 9 marzo alle ore 15 presso l’aula magna della scuola secondaria di 1 grado Don G.Ticozzi, si terrà un incontro per trovare una soluzione condivisa all’impossibilità di attivare le classi prime nei plessi di Bonacina e Malnago per l’anno scolastico 2016/2017.»

Un fulmine a ciel sereno per i genitori dei dieci bambini iscritti a Malnago e 14 di Bonacina che pur consapevoli dell’esiguità dei numeri delle loro scuole (non a caso i genitori scelgono questi plessi, perchè più piccoli) non erano prepararti a dove rinunciare addirittura alla soppressione delle due classi prime.

Dove andranno i bimbi?

Di questo si discuterà nella assemblea di oggi pomeriggio (in orario di lavoro tra l’altro che ha messo in difficoltà non poco i genitori) e alla quale presenzierà anche l’assessore all’Istruzione Salvatore Rizzolino .

Le ipotesi sono diverse.

La prima, la più logica, sarebbe quella di dirottare i bambini iscritti a Malnago nella scuola di Bonacina dove i numeri sono maggiori, e lasciare a questo punto che il plesso alle pendici dei Piani d’Erna muoia di morte naturale. Un peccato certo, anche perchè la scuola tanto cara a Comunione e Liberazione (tra quelle pubbliche) è anche quella più nuova, ristrutturata di recente. E per questo motivo l’assessore Rizzolino vedrebbe di buon occhio la soluzione inversa: dirottare gli iscritti di Bonacina a Malnago per un’unica prima e far morire gradatamente Bonacina. A meno che nei prossimi anni non vi sia un’inaspettato incremento di iscritti.

Leggi i particolari sull’edizione de La Provincia di mercoledì 9 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA