Lecco. Morto a 65 anni Ciro Nigriello   Portalettere e consigliere comunale
Ciro Nigriello aveva 65 anni, è stato consigliere comunale nel Pd

Lecco. Morto a 65 anni Ciro Nigriello

Portalettere e consigliere comunale

Nel 2010 si era candidato a sostegno di Brivio, suo figlio Roberto è l’assessore allo Sport

È morto ieri a 65 anni Ciro Nigriello, ex consigliere comunale di Lecco, da poco in pensione dopo aver lavorato come portalettere per Poste Italiane e padre di Roberto Nigriello, attuale assessore allo sport. Classe 1955, napoletano verace, era giunto in città nel 1981 per lavorare nell’ufficio postale.

Negli ultimi anni di carriera la sua zona di consegna era stata quella del centro città. Nell’ambito della sua professione si era impegnato anche nel sindaco, ricoprendo ruoli nella segreteria della Cgil-Slc settore Poste. Nel 2010 si era candidato nelle file del Pd a sostegno di Virginio Brivio.

Nigriello in prima battuta non era riuscito a entrare in consiglio comunale, salvo poi subentrare due anni più tardi occupando il seggio che era stato lasciato libero da Elisa Corti, divenuta assessore. La sua esperienza in consiglio comunale era durata tre anni. La passione per la politica, Ciro Nigriello l’ha trasmessa al figlio Roberto, che a sua volta nel 2015 si era candidato con il Pd entrando prima in consiglio e poi nella seconda giunta Brivio. Attaccatissimo alle sue origini, dalla battuta sempre pronta, battagliero sulle questioni che riteneva importanti, Ciro Nigriello da tutti viene ricordato come una persona umile e dalla grande umanità. Viveva nel rione di Pescarenico, dove era impegnato nel circolo Acli Il Campaniletto. Una grave malattia, scoperta di recente, lo ha portato a spegnersi in pochi giorni. Lascia la moglie Maria Falanga e due figli Roberto e Michele.


© RIPRODUZIONE RISERVATA