Il ponte di legno sulla ferrovia

Il progetto che stuzzica la giunta

Piace la proposta presentata in Finlandia dagli architetti lecchesi

Il sindaco: «Una passerella in legno per unire la città , è quel che ci serve »

Il ponte di legno sulla ferrovia Il progetto che stuzzica la giunta
Il progetto dell’architetto Livio Dell’Oro prevede una passerella in legno dalla Meridiana al Comune

Un progetto suggestivo, avveniristico ma come tanti altri presentati negli ultimi anni, irrealizzabile?

«No anzi ,almeno in una parte, quella del ponte, è stato preso in seria considerazione da questa amministrazione. Sul resto ovvero sull’ampliamento del Comune è un po’ presto per esprimersi perché stiamo ragionando sul da farsi, se consolidare l’esistente o spostarci. Ma il progetto dell’architetto dell’Oro e colleghi è un contributo prezioso su cui riflettere».

Il sindaco Virginio Brivio inizia l’anno con uno stimolo in più, con l’idea di progettare un futuro di più ampio respiro e un po’ meno contingente, dettato dalle emergenze delle buche sull’asfalto. Una città divisa oggi dalla ferrovia e che potrebbe essere collegata da un ponte sospeso che dalla Meridiana arriva in municipio. Una vecchia idea di fatto mai abbandonata che oggi con il progetto dell’architetto Livio Dell’Oro con Elena Campagnari, e gli ingegneri Giulio Gerosa, Andrea Bassani e Stefano Guanziroli, presentato a un concorso in Finlandia, ha assunto un nuovo smalto.

«Quando abbiamo deciso di togliere dal programma delle opere pubbliche la passerella ferroviaria avevamo chiarito che non era l’idea ma il progetto in sè per noi irrealizzabile ai tempi perchè troppo costoso - spiega Brivio - ora a distanza di anni e con un nuovo progetto si può ricominciare a pensare al collegamento che è previsto anche nel Pgt. É necessario unire le due parti della città, congiungere il maggiore parcheggio pubblico che si trova alla Meridiana con il centro cittadino. Il sottopasso ferroviario seppur molto importante e utilizzato non basta, inoltre le ferrovie stanno dismettendo delle linee, quell’area va utilizzata».

«La prima cosa interessante di questo collegamento è il materiale - continua il sindaco - un ponte in legno legge, poco invasivo. E poi seppur un ponte crei sempre un po’ di disagio per le altezze e l’esposizione questo approda direttamente in municipio o vicino, insomma non è sospeso nel nulla, anche simbolicamente è ben inserito nel cuore della città».

Un’idea che al sindaco piace e sulla quale vuole concentrarsi per il futuro. «Non è solo un’idea suggestiva - conclude - è una proposta concreta per risolvere un problema annoso e sulla quale intendiamo lavorare»

© RIPRODUZIONE RISERVATA