Elezioni a Lecco: la Lega a valanga  Il Pd regge in città, vanno su i Cinque stelle
Tutti i risultati e i commenti alle elezioni Politiche e Regionali

Elezioni a Lecco: la Lega a valanga

Il Pd regge in città, vanno su i Cinque stelle

Salvini guadagna dieci punti a Lecco - Forza Italia si ferma al 12,5%, delude Liberi e Uguali

La Lega clamorosamente a valanga, oltre ogni più rosea aspettativa, il Pd meno peggio del dato nazionale, i Cinque Stelle in grande recupero sul passato, appena sotto i dem. Per Forza Italia, non oltre il 12,5% non è ancora una piena rinascita. Delude Noi con l’Italia, a maglie strette anche Liberi e Uguali.

I risultati nel Lecchese tradiscono di fatto pochissime aspettative. Il Carroccio è il primo partito, e si impone per distacco su tutti quanti, alleati o avversari. Un dato su tutti: nel capoluogo, il simbolo di Salvini aveva a stento superato il 15% nel 2015. Oggi, a quota 25,5% alla Camera, contende al Pd il primato in Lecco città. Ma è a nord, lontano dalle grandi città che la Lega costruisce il suo nuovo tesoretto politico. Sul lago viaggia oltre il 35%, in Valsassina anche oltre il 40 e 45%. È la mappa di un feeling ritrovato con i territori, un’investitura che mancava dall’epopea storica del Carroccio. Qualcosa che Forza Italia, ad esempio, sta solo in parte ricostruendo. I berlusconiani strappano un 12% (che solo raramente riesce a issarsi sopra il 13) che è di fatto la declinazione lariana di una discreta delusione nazionale. Un dato omogeneo nel Lecchese, che va sostanzialmente a collocarsi nell’alveo storico di Forza Italia e non certo sulla scia del vecchio bacino nazionalpopolare che per poco era stato il Pdl. Niente da fare, il testa a testa con la Lega è rimandato al prossimo giro. Chi soffre (ma un filo meno degli omologhi nazionali) è il Pd.

Il 21% in salsa lecchese conferma la crisi strutturale del partito. I dem reggono in un manipolo di medio grandi comuni, dove toccano anche quota 25, ma perdono clamorosamente la bussola nei territori. L’algoritmo è abbastanza semplice: più si va a Nord, e più si rimpiccioliscono i comuni, più il Pd si avvicina al 17, al 15, anche al 13% . Colpa dei Cinque Stelle? Toccherà allo studio dei flussi dell’elettorato comprendere fino in fondo quanta parte di ormai ex centrosinistra è finita nell’orbita pentastellata.

SU LA PROVINCIA DI LECCO IN EDICOLA DOMANI MATTINA, MARTEDÌ 6 MARZO, 26 PAGINE DI RISULTATI, COMMENTI E CURIOSITÀ SULLE ELEZIONI POLITICHE E REGIONALI


© RIPRODUZIONE RISERVATA