Aprono i mercati  Ma solo i banchi  degli alimentari
Controlli in corso al mercato all’aperto di Airuno, il primo che ieri ha aperto nel Lecchese. Buona l’affluenza di clienti Foto Menegazzo

Aprono i mercati

Ma solo i banchi

degli alimentari

Commercio Ieri il primo ad Airuno, regole rispettate

Da lunedì in provincia e mercoledì a Lecco in via Dante

Riaprono i mercati ma con i soli banchi di prodotti alimentari. Ieri il debutto ad Airuno con tre banchi e una serie di regole ferree da seguire sotto l’occhio della polizia locale e della protezione civile, con la prova della temperatura all’ingresso con gli appositi termometri laser, e due accessi per ogni banco, con sei persone complessive alla volta.

Una riapertura che è andata discretamente bene, e che è stata accolta come un primo passo verso un ritorno alla normalità.

In tutto il Lecchese

Da lunedì 4 maggio riapriranno tutti gli altri mercati sul territorio provinciale. A Lecco si dovrà aspettare mercoledì 6 maggio con i banchi che però non saranno alla Piccola ma su viale Dante, una novità che verrà sicuramente ben accolta da ambulanti e clienti.

«E’ ormai quasi certo questo trasferimento, temporaneo, in centro città lungo viale Dante visto che i banchi di alimentari sono una ventina ed abbiamo lo spazio per distanziarli l’uno dall’altro lasciando uno spazio di tre metri - dice il vice sindaco e assessore al commercio F rancesca Bonacina -. Una scelta dovuta anche perché alla Piccola vogliamo fare dei lavori di sistemazione e così evitiamo intralci con il cantiere aperto».

I tecnici «stanno già facendo i rilievi e una mappa per la dislocazione lungo viale Dante, come già si fa per i mercati festivi nel periodo di Natale - prosegue il vice sindaco Bonacina -. Ci sarà un percorso obbligato con ingresso e uscita definite, e si entrerà contati, pensiamo due persone per banco, ovvero quaranta se arriveranno tutti gli espositori, ed appena uno esce un altro può accedere».

Mandello sarà il primo ad aprire la prossima settimana, lunedì mattina con diciassette banchi che verranno posizionati nell’area centrale di viale Medaglie Olimpiche, con ingresso dalla parte sud del viale e uscita dalla stradetta che porta verso i giardini e via Maestri Comacini.

«Verranno allestiti diciassette banchi ben distanziati l’uno dall’altro - spiega il vice sindaco Serenella Alippi - con l’ingresso di trentaquattro persone alla volta, due per ogni banco, e tutti dovranno avere obbligatoriamente la mascherina e seguire le regole del distanziamento sociale. All’ingresso e all’uscita ci saranno la polizia locale e la protezione civile che controlleranno il rispetto delle regole. Al momento di entrare verrà rilevata la temperatura corporea».

Altre iniziative

Nel frattempo durante un confronto tra Claudio Usuelli, presidente dell’Amministrazione provinciale, il sindaco di Lecco Virginio Brivio, e i colleghi del territorio, è emersa la decisione di riaprire, da lunedì 4 maggio i cimiteri, le casette dell’acqua, con la raccomandazione di indossare le mascherine, mantenere le distanze ed evitare qualsiasi tipo di assembramento.

«Di fronte alle graduali aperture dei prossimi giorni, ai cittadini, che in questo periodo di grave emergenza hanno dimostrato grande senso di responsabilità, chiediamo ancora lo sforzo di adottare tutti i comportamenti necessari per contenere il contagio e mantenere alta la guardia, per non vanificare gli enormi sacrifici fatti nelle settimane precedenti», sottolinea il presidente Usuelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA