Agente muore in questura  Un gesto estremo
La Questura di corso Promessi Sposi

Agente muore in questura

Un gesto estremo

Un sottufficiale lecchese di 54 anni si è ucciso con la pistola d’ordinanza.Era in malattia

LECCO

L’eco di uno sparo in uno dei bagni, poi la scoperta del corpo da parte di un collega. Il dramma ieri pomeriggio verso le 18 nella questura cittadina, in corso Promessi Sposi. Vittima un sottufficiale lecchese di 54 anni, che attualmente era in malattia, a quanto sembra colpito da una crisi depressiva. Il poliziotto ieri è tornato nel suo ufficio e ha preso la pistola d’ordinanza. Poi il gesto estremo in uno dei bagni. Inutili i soccorsi subito allertati, per l’uomo non c’era più niente da fare. Sul posto sono arrivati il magistrato di turno e la scientifica per i rilievi, ma le circostanze sembrano chiare. Un episodio tragico che ha fatto calare un silenzio triste sulla sede cittadina della polizia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA