Riqualifica dell’area ex Cariboni   Pronto un milione per i lavori
Riqualificazione a fini turistici dell’area ex Cariboni a Colico

Riqualifica dell’area ex Cariboni

Pronto un milione per i lavori

Il sindaco Gilardi ha presentato il piano in Consiglio comunale

È stato anche finanziato l’adeguamento dell’illuminazione pubblica

Due importanti finanziamenti per il comune di Colico dalla Strategia nazionale “Aree interne” per il recupero dell’area ex Cariboni: 954mila euro per la riqualificazione a fini turistici e 100mila per la nuova illuminazione delle strade che portano ad essa.

«Colico è protagonista per due schede di progetto. - ha detto il sindaco Monica Gilardi presentando i documenti all’approvazione del consiglio – Si approva la Strategia aree interne che non riguarda solo gli enti pubblici ma tutti gli attori che sono stati coinvolti per redigere il piano di intervento che riguarda un’area di 39mila abitanti, a cavallo delle due sponde del lago per il rafforzamento dello sviluppo, dell’istruzione, della sanità, trasporti ed eccellenze industriali».

Oltre ai fondi che arriveranno al Comune infatti, ce ne sono altri per l’Ics “Galilei” e l’istituto superiore “Marco Polo” che è il capofila per le scuole dell’area per progetti di potenziamento della lingua inglese, dell’orientamento scolastico, delle nuove tecnologie e potenziamento dei laboratori di meccanica e meccatronica con un forte legame con le aziende.

Tornando all’ex Cariboni. «L’intervento è importante – ha aggiunto Gilardi – per la riqualificazione dell’area con l’abbattimento del manufatto, la bonifica del suolo, ed un intervento massiccio di servizi ed aree verdi rivolti al turismo».

Sull’area troveranno posto servizi di informazione e promozione con gli uffici dell’Infopoit di Colico che collaborerà con quelli dell’area, attività di formazione, spazi per mostre ed esposizioni e manifestazioni culturali, musicali e sportive.

Sono previsti inoltre un punto di ristoro con postazioni di bike sharing, servizi di assistenza e postazioni di ricarica per le e-bike.

Il progetto di massima prevede una spesa di 650mila euro per le strutture multifunzionali, 120mila per il punto di ristoro, 90mila per le postazioni di bike sharing e ricarica, 14mila per i totem informativi ed 80mila per aree verdi e percorsi.

Con i 100mila euro invece (cofinanziati dal Comune con 5mila euro) verranno messe in atto soluzioni tecnologiche per la riduzione dei consumi energetici dell’illuminazione pubblica con la regolazione automatica, mediante sensori, telecontrolli e telegestione della rete su via alle torri, via Montecchio Nord, parte di viale Padania ed altre aree limitrofe.

Astenuto l’unico consigliere di minoranza presente, Mauro Sgheiz di “Colico insieme” che ha lamentato il non coinvolgimento dei gruppi di lavoro nelle scelte. «L’occasione avrebbe richiesto un metodo di lavoro leggermente diverso», ha dichiarato criticando la scelta dell’amministrazione di avere saltato i passaggi nei gruppi dei lavori pubblici, urbanistica e turismo, anche solo in termini di informazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA