Mandello, rubano la moto ma la riportano  Trovata due mesi dopo grazie fb
La moto di Giovanni Rosaspini rubata due mesi fa e ritrovata

Mandello, rubano la moto ma la riportano

Trovata due mesi dopo grazie fb

Posteggiata intatta poco distante da dove era stata prelevata, aveva destato sospetti, foto sui socia

Gli rubano la moto, la ritrova due mesi dopo grazie ad una fotografia pubblicata su Facebook.

Per di più la moto era completamente intatta e posteggiata non molto lontano da dove era stata rubata.

Una storia che ha quasi dell’inverosimile quella capitata a Giovanni Rosaspini, con casa in centro paese.

«Due mesi fa mi hanno rubato la moto, un vecchio modello di tredici anni, senza grande valore economico a cui però sono affezionato - racconta il mandellese - Ho sporto denuncia e visto il passare del tempo avevo quasi perso le speranze di ritrovarla».

Nei giorni scorsi una mandellese pubblica su Facebook la foto di una moto posteggiata in via Risorgimento da quasi due mesi, sempre un quel posto in uno spazio poco in vista. Una moto sospetta.

Di lì a poco parte il tamtam e c’è subito chi riconosce la moto e contatta il proprietario.

«Quasi non ci credevo. La mia moto era posteggiata probabilmente da quando me l’avevano rubata in via Risorgimento - continua Rosaspini -. Probabilmente chi me l’ha rubata l’ha presa per fare un giro, poi ha capito che era vecchia e non aveva grande valore e l’ha abbandonata, rischiando comunque una denuncia per furto».

Ed è questo che lascia senza parole: il ladro ha rischiato una denuncia per poi abbandonare il mezzo rubato, sempre a Mandello, col rischio di essere riconosciuto.

La moto era in buone condizioni e con tutti i documenti conservati nell’apposita tasca.

Il ladro probabilmente si è subito pentito di quanto fatto e ha preferito abbandonare la refurtiva.

Alla fine tutto si è concluso al meglio e dopo due mesi al moto è tornata a casa.

Non ci sono invece ancora novità sui vandali che girano tra via Risorgimento e dintorni e che rovinano le auto posteggiate. Nelle scorse notti sono stati divelti tergicristalli, rotti finestrini e spaccati degli specchietti ai mezzi in sosta, a Mandello basso invece c’è chi si è trovato la fiancata tutta rovinata. n 
P.San.

© RIPRODUZIONE RISERVATA