Mandello, controlli sulle barche in spiaggia  Quelle abusive saranno rimosse
A giorni controlli sulle barche posteggiate in spiaggia

Mandello, controlli sulle barche in spiaggia

Quelle abusive saranno rimosse

In previsione dei lavori per riqualificare il lungolago Autorità di bacino e Comune controlleranno i permessi

Via le barche abusive dalla spiaggia di Olcio. Ad inizio della prossima settimana l’Autorità di bacino guidata da Luigi Lusardi ed il Comune interverranno per una verifica a tappeto. Troppe le barche non in regola che vengono “posteggiate” sulla spiaggia senza pagare la regolare concessione.

«Nei prossimi mesi inizieranno le opere di riqualificazione della zona ed è necessario liberare la spiaggia dalle barche, per quelle in regola troveremo un altro spazio nei dintorni di Olcio e comunque sul litorale mandellese. Le abusive verranno immediatamente portate via in un deposito e chi le rivorrà indietro dovrà pagare la sanzione», dice il sindaco Riccardo Fasoli.

«Ci siamo accorti che c’è chi fa il furbo, che lascia la barca ferma sulla spiaggia senza però pagare - continua il sindaco -. Adesso è arrivato il momento di dare una regolata. Gli abusivi hanno tempo ancora qualche giorno per prendere le loro barche e spostarle. Ad inizio settimana faremo la verifica e chi non avrà tutti i documenti in regola si vedrà sequestrata l’imbarcazione».

Una quindicina i posti regolarmente autorizzati, gli altri sono invece fuori regola, e considerato che i controlli avvengono una volta ogni tanto c’è sempre chi approfitta della situazione.

La spiaggia di Olcio verrà rimessa a nuovo, e al termine dei lavori verranno indicati i nuovi spazi barca che saranno assegnati a chi ha già la regolare autorizzazione pagata.

I lavori per la riqualificazione della passeggiata a lago costeranno 750 mila euro, per metà coperti da un contributo dell’Autorità di bacino, per 300 mila euro da un utile straordinario che il Comune ha incassato da Lario Reti Holding, 50 mila euro dall’avanzo di amministrazione e altri 25 mila euro attraverso risorse di bilancio.

L’Autorità di bacino ha inserito nel progetto l’intervento di messa in sicurezza della strada provinciale 72, nel tratto di Olcio, che prevede la realizzazione di un marciapiede a monte spostando la strada verso valle, così da mantenerne il calibro.

Fatta la verifica i proprietari delle barche in regola verranno contattati e l’autorità di bacino darà loro un posto provvisorio, dove lasciare l’imbarcazione durante il periodo dei lavori di riqualificazione della spiaggia. Gli irregolari per riavere la barca che verrà sequestrata dovranno pagare una sanzione.n 
n P.San.


© RIPRODUZIONE RISERVATA