Lecco, Prestigioso coro texano regalerà un concerto da favola
La University of Houston Concert Chorale si esibirà domani sera in San Nicolò

Lecco, Prestigioso coro texano
regalerà un concerto da favola

La University of Houston Concert Chorale si esibirà domani sera nella basilica di San Nicolò nella rassegna organizzata da Harmonia Gentium

L’annunciato concerto straordinario della University of Houston Concert Chorale. che domani sera (lunedì) alle 21 si terrà nella Basilica San Nicolò di Lecco, non è straordinario solo perché è stato inserito, non previsto, nella 32° edizione della rassegna internazionale “Capolavori di musica religiosa” organizzata dall’associazione Harmonia Gentium in collaborazione con il Comune di Lecco e la parrocchia di San Nicolò, ma è “straordinario” anche per l’alta qualità del coro texano.

Campioni del mondo

In Italia per una tournée che toccherà le città di Perugia, di Firenze e, il 23 agosto, di Arezzo dove parteciperà alla finale dell’European Grand Prix for Choral Singing confrontandosi con quattro corali provenienti dalle Filippine, dalla Finlandia e dalla Lettonia, il Concert Chorale dell’Università di Houston, curato e diretto da Betsy Cook Weber, vanta un curriculum davvero prestigioso.

Non solo è stato campione del mondo nel 2015 (nella categoria under 24) al Gran Premio delle Nazioni tenutosi a Magdeburgo in Germania dove si sono confrontati cori che avevano vinto in precedenza competizioni internazionali, ma ha avuto l’onore di essere inserito al primo posto nella sua categoria di età e al terzo in tutte le categorie, nella classifica di “Musica Mundi - Interkultur” stilata sui migliori 1000 cori a livello mondiale.

Il coro texano ha partecipato a decine di rassegne, manifestazioni, concorsi, affiancando al repertorio standard per formazioni corali anche produzioni particolari come l’opera “The Saint of Bleecker Street” di Gian Carlo Menotti, l’opera “The Ghost of Versailles” di John Corigliano, l’Orfeo all’inferno di Offenbach, i Carmina Burana di Carl Orff, il Requiem di Verdi, la Sinfonia n. 2 di Mahler.

Alla testa di questo coro c’è una vera esperta di musica corale e di vocalità, Betsy Cook Weber, che, oltre al “Concert Chorale”, dirige, sempre nell’ambito dell’università di Houston, altri importanti cori, come il Houston Symphony Chorus e la Moores School Concert Chorale.

Un programma d’eccezione

Il programma del concerto lecchese prevede l’esecuzione di pagine di Salomone Rossi (Odecha), Ugis Praulins (Laude Dei e Hunc Arguta - Laudibus in Sanctis), David Ashley White (I Saw Eternity - Blue Estuaries), Ivo Antognini (Gloria in excelsis), Daniel Knaggs (Ave Maria No.15), Carlos Cordero (Ave Regina Coelorum), Hans Leo Hassler (Dixit Maria), Moses Hogan (Didn’t My Lord Deliver Daniel?), Benjamin Britten (Lenten is Come - Sacred and Profane, op. 91), Stephen Paulus (Splendid Jewel), Joshua Shank (Grass-Green Pillow), Francis Poulenc (En Chantant les Servantes - Figure Humanine), René Clausen (Simple Gifts).

Ingresso libero.


© RIPRODUZIONE RISERVATA