Il viaggio verso il baratro di “Ottobre 22”

Lecco Domani allo Spazio Teatro Invito gli eventi che resero possibile la Marcia su Roma

Il viaggio verso il baratro di “Ottobre 22”
L’attore, drammaturgo e regista Renato Sarti è nato a Trieste il 26 gennaio 1952 - Foto Valter Molinaro

“Ottobre 22” è lo spettacolo in scena domani alle 20.45, secondo appuntamento con la Stagione di Teatro Invito, la settima e per il sesto anno in via Ugo Foscolo 42, a Lecco, dove ha sede lo Spazio Teatro Invito.

“Ottobre 22” racconta gli eventi che resero possibile, nel contesto della grave crisi politica e sociale del 1922, la Marcia su Roma del 28 ottobre e l’incarico conferito a Mussolini da Vittorio Emanuele di formare il governo, primo passo verso la nascita della dittatura.

Scritto da Sergio Pierattini, interpretato da Renato Sarti e Fabio Zulli, progetto e regia di Sergio Pierattini e Renato Sarti, produzione Teatro della Cooperativa, attraverso la finzione drammaturgica e l’analisi dei fatti e delle interpretazioni degli storici e dei testimoni, lo spettacolo intende indagare le motivazioni che portarono alla fatale revoca dello strumento che avrebbe potuto mettere fuori legge gli organizzatori della marcia - lo stato d’assedio e le conseguenti misure militari per bloccare quello che, nei rapporti di polizia, stava assumendo sempre di più il carattere di un imminente colpo di stato -, e il conseguente cambio di strategia di coloro che all’interno delle istituzioni furono «fortemente convinti di poter assorbire i manganellatori nel quieto alveo della legalità statutaria»; tutti protagonisti di una trattativa con Mussolini e tutti drammaticamente giocati dallo stesso.

Ingressi online con vivaticket; 15/12/9, ridotto per gli abbonati alle altre rassegne collaterali, abbonamenti 110/90/60 (il costo inferiore per under 30), quattro spettacoli 50/40/30. Sono state mantenute le convenzioni per allievi scuole di teatro e musica, SPI Cgil, Università terza età, abbonati Cineminimo, abbonati Mikrokosmos, utenti Acel Energie.

La prenotazione (0341.1582439, 9.30 - 13 o via mail) è consigliata ed è valida fino a un quarto d’ora prima dello spettacolo. Info 346.5781822 - [email protected] www.teatroinvito.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA