Mercoledì 14 Ottobre 2009

L'albero degli zoccoli: a Lecco
il capolavoro di Ermanno Olmi

Nell’omaggio a Ermanno Olmi dell’autunno manzoniano non poteva certo mancare «L’albero degli zoccoli», il film più famoso della sua lunga filmografia, certamente uno dei più intensi e sentiti. «Un autentico miracolo di verità, in cui niente sa mai di artificioso, né una situazione, né una battuta, né un abito, il miracolo di una poesia fatta scaturire nel momento stesso in cui, ignorando il cinema – scriveva il critico Gian Luigi Rondi nel lontano 1978, anno di uscita del film, premiato con la Palma d’oro a Cannes, citando il regista che gli confidò “Il cinema ho cercato di dimenticarlo, ho cercato invece di ricordarmi di essere soprattutto contadino” – si arriva direttamente alla poesia.» «L’albero degli zoccoli» è in visione al Palladium la sera di giovedì 15 alle ore 21. Racconta le vicende di quattro famiglie di contadini in una cascina di pianura a Palosco, nella campagna bergamasca, fra il 1897 e il 1898.

a.sala

© riproduzione riservata