Valmadrera, Il carro armato nel lago

ispira anche Forbes

Dopo l’articolo de La Provincia di Lecco sul residuato bellico nei fondali, interviene la prestigiosa rivista Il giornalista evidenzia la rara bellezza delle acque e passa in rassegna con gli esperti i vari reperti storici inabissati

Valmadrera, Il carro armato nel lago ispira anche Forbes
Una delle immagine subacquee scattate a circa sessanta metri di profondità da Patrick Pedrocchi

La città torna celebre nel mondo: dopo la notizia, su queste colonne, dei residuati bellici nelle acque davanti alla Rocca, è nientemeno che Forbes, ora, a dedicare un ampio servizio al «mondo nascosto sotto al lago: vecchie auto, carrarmati e tesori».

Cos’è

Com’è risaputo, Forbes è il magazine più famoso al mondo su classifiche, leadership imprenditoriale, innovazione e lifestyle. Aveva già scritto di Valmaldrera un paio di anni fa, sul designer Romeo Sozzi. Adesso, riprende il tema dei ritrovamenti Jim Dobson, collaboratore storico di viaggi. «A un’ora di strada da Milano - racconta al resto del mondo - si trova un sistema di laghi tra i più profondi d’Italia e c’è molto più da ammirare qui, oltre alla magnificenza delle antiche ville, delle residenze delle celebrità ed ai panorami mozzafiato. Immergendosi in profondità nelle fredde acque, si può scoprire una delle più vaste collezioni di materiali storici, spaziando dalle imbarcazioni alle motociclette, fino ai carrarmati della Seconda guerra mondiale».

Su questi ultimi verteva la segnalazione del subacqueo da cui è partito l’articolo de La Provincia, con la testimonianza della presidente (cittadina e provinciale) dell’”Associazione famiglie caduti e dispersi in guerra”, cavalier Emilia Dell’Oro, che ha ricostruito la presenza e la fuga dei nazisti da Valmaldrera. Ora, Dobson, su Forbes parla, infatti, di «un’ampia collezione di relitti, armi e bombe inesplose, oltre a un vero e proprio cimitero di auto».

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola venerdì 21 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA