Valmadrera, Cascina Don Guanella   Due milioni per realizzare l’”agribike”
Monsignor Delpini in visita a Cascina Don Guanella con don Agostino Frasson

Valmadrera, Cascina Don Guanella

Due milioni per realizzare l’”agribike”

Progetto di ristrutturazione depositato da don Agostino Frasson in municipio

Dieci camere a completare l’agricoltura sociale e ristorante per gli appassionati di bicicletta

Cascina Don Guanella ha calato un nuovo asso; per il poker «ci vorrà ancora qualche giorno; diciamo - promette il direttore, don Agostino Frasson - circa una settimana».

Anche il frantoio

Il progetto che è stato già depositato, qualche giorno fa, in municipio, è quello della ristrutturazione completa dell’antica cascina: «L’obiettivo - riassume don Agostino - è la realizzazione del sogno iniziale, di dotare il territorio di un agribike, cioè un agriturismo per cicloamatori, e dare così un’ulteriore, ancora più ampia prospettiva di futuro ai nostri ragazzi».

Ma non finisce qui: a giorni Cascina Don Guanella inoltrerà al “Gruppo di azione Gal Quattro Parchi” il progetto anche del frantoio: un impianto per rispondere alle esigenze dell’agriturismo - dove la produzione dell’olio sui terrazzamenti di Valmadrera e dintorni è una peculiarità - ma anche a servizio di tutto il territorio. «Per il frantoio - precisa don Agostino - ci sarà una richiesta di fondi al Gal: è un progetto “di territorio”, con un’elevata valenza sociale e anche di valorizzazione e difesa del suolo».

La coltivazione dell’ulivo, da parte degli agricoltori così come di numerosi hobbisti, incentiva la conservazione dei terrazzamenti e ne contrasta l’abbandono ma, in mancanza del frantoio, tutto si complica, non potendo trasformare facilmente il raccolto. Quanto all’agribike, promette di rilanciare ulteriormente Valmadrera e il circondario nel vasto circuito, anche internazionale, del cicloturismo.

Altri particolari su La Provincia di Lecco in edicola lunedì 7 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA