Valmadrera, bobina su una gamba
Paura per un operaio alla Nava

Valmadrera Infortunio oggi pomeriggio nell’officina metalmeccanica L’uomo di 43 anni in codice giallo all’ospedale

Valmadrera, bobina su una gamba Paura per un operaio alla Nava
Intervenuto anche l’elicottero poi rientrato senza paziente

Infortunio a una gamba per un operaio di 43 anni. Erano le 16.30 di oggi quando un incidente sul lavoro si è verificato all’interno dell’azienda Nava Ferdinando Srl di Valmadrera, un’officina meccanica specializzata nella produzione di minuterie metalliche di precisione.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, che dovrà trovare conferma nelle indagini delle forze dell’ordine, l’uomo sarebbe stato colpito da una bobina di metallo cadutagli addosso. In questo modo, una gamba gli sarebbe rimasta schiacciata, tanto che i soccorsi sono stati inizialmente chiamati in codice rosso.

Nel parcheggio esterno dell’azienda di Valmadrera, in via Como, a due passi dalla bretella di collegamento con Civate e la superstrada, è quindi atterrato l’elicottero del 118 partito dalla base di Villa Guardia, nel Comasco. Sul posto anche l’ambulanza della Croce San Nicolò di Lecco e due squadre dei Vigili del Fuoco giunti dal comando di piazza Bione e dal distaccamento volontario di Valmadrera.

Questi ultimi hanno messo in sicurezza le pesante bobina, mentre i sanitari di Areu (Agenzia regionale emergenza e urgenza) hanno visitato e prestato le prime cure all’operaio ferito. I traumi da schiacciamento riportati alla gamba ferita si sono quindi rivelati meno gravi di quanto inizialmente temuto, tanto che la centrale operativa del 118 ha disposto il trasferimento in pronto soccorso, all’ospedale Manzoni di Lecco, direttamente con l’ambulanza, mentre l’elicottero è ripartito con a bordo soltanto il personale medico.

A dover ricostruire quanto successo nello stabilimento produttivo di via Como saranno in prima battuta i carabinieri della stazione di Valmadrera, chiamati a raccogliere le testimonianze degli altri lavoratori presenti al momento dell’incidente e dell’infortunato stesso. In un secondo tempo saranno invece gli ispettori di Ats Brianza, ente a cui spetta la competenza in caso di incidenti sul lavoro, a dover verificare il rispetto di tutte le procedure e le normative per la sicurezza negli impianti produttivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA