Una tuta in spiaggia  Allarme a Malgrate
La spiaggia di Malgrate

Una tuta in spiaggia

Allarme a Malgrate

Si è temuto un gesto estremo, ieri in serata, quando

un passante ha chiamato i vigili: il giallo s’è poi risolto

Allarme ieri nel tardo pomeriggio qualche minuto dopo le 18.30 dal lungolago di Malgrate. A lanciarlo, un passante, che ha notato degli indumenti da lavoro sulla spiaggia e ha subito pensato al peggio. La centrale operativa del numero unico per le emergenze 112 ha immediatamente allertato i carabinieri, che si sono portati sul posto con una pattuglia. Quindi, la chiamata ai Vigili del fuoco del Comando provinciale di Lecco, che si sono portati sul posto con la pilotina, attivando nel frattempo anche i colleghi del Nucleo sommozzatori di Milano.

Lo specchio d’acqua antistante il luogo del ritrovamento dei vestiti è stato subito scandagliato, mentre i carabinieri, grazie al logo stampato sulla tuta da lavoro, sono riusciti a risalire all’identità del giovane che li aveva abbandonati sulla spiaggia.

Mentre i Vigili del fuoco hanno iniziato le loro ricerche, la pattuglia dell’Arma ha raggiunto l’abitazione del ragazzo, che era da poco rincasato. Stando a quanto è stato possibile apprendere, il giovane, appena rientrato dal turno, avrebbe avuto una discussione con i parenti, sarebbe uscito di casa per smaltire la rabbia e di sarebbe poi liberato degli indumenti da lavoro. Una volta “sbollito”, è poi rientrato a casa, dimenticando la tuta sulla riva.


© RIPRODUZIONE RISERVATA