Olginate, minaccia di uccidersi  convinto a desistere dai carabinieri
Il marocchino è stato trasportato in ospedale

Olginate, minaccia di uccidersi

convinto a desistere dai carabinieri

Gesto di un uomo marocchino che voleva vedere il figlio dalla compagna da cui si è separato - È stato portato in ospedale

Momenti di grande tensione si sono vissuti l’altra notte all’esterno di un appartamento in un condominio di Olginate dove un uomo, di nazionalità marocchina, ha minacciato di togliersi la vita con un coltello se non avesse potuto vedere il figlio, avuto da una compagna dalla quale si è separato. Sul posto sono intervenuti sia i carabinieri della compagnia di Merate, sia il personale del 118.

Solo dopo una lunga trattativa, la situazione si è fortunatamente conclusa positivamente con l’uomo che ha desistito dal suo intento. Il cittadino marocchino è stato poi trasportato in ospedale per accertamenti mentre le forze dell’ordine hanno informato il sostituto procuratore di turno in Procura che deciderà se e quale misura assumere nei confronti dell’uomo.

Nel condominio a Olginate la situazione è tornata alla calma solo quasi all’alba, quando l’uomo è stato trasferito all’ospedale dall’ambulanza


© RIPRODUZIONE RISERVATA