L’oca Giorgia è tornata  Restituita dopo un mese
Giorgia è tornata a casa

L’oca Giorgia è tornata

Restituita dopo un mese

Sparita a marzo, dal recinto di Calolzio, è riapparsa giovedì

La gioia della proprietaria, che aveva sollevato il caso sui social

Era scomparsa a inizio marzo, probabilmente rubata da qualcuno che se la voleva mangiare. Da quel momento i proprietari non ne hanno saputo più nulla. Almeno fino a giovedì sera, quando qualcuno, rimasto ignoto, ha approfittato del buio per riportare nel cortile di Lorentino, frazione di Calolzio l’oca Giorgia. E così dopo un mese e mezzo Giorgia è potuta tornare dalla famiglia che la accudisce da anni, come un animale domestico amato e coccolato. Ha sorpreso tutti, proprietari in primis, il lieto fine di questa storia che secondo molte persone sarebbe finita con una ricetta a base di oca. A dare l’annuncio è Marta Bonaiti, che con la famiglia è molto affezionata all’animale, diventata una sorta di mascotte a Lorentino, soprattutto per i bambini. Marta Bonaiti aveva subito lanciato un appello dalle colonne del nostro quotidiano e dalla pagina Facebook dedicata alla città di Calolzio per cercare informazioni utili per ritrovare il volatile, raccogliendo subito tanta solidarietà e mobilitazione. Poi è arrivata la bella e insperata notizia: «Non sappiamo chi l’abbia riportata, ma giovedì sera l’abbiamo ritrovata all’interno della recinzione della nostra proprietà».

© Riproduzione riservata


© RIPRODUZIONE RISERVATA