L’installazione subito vandalizzata Alcuni ombrelli sono già spariti
La singolare installazione sul lungolago

L’installazione subito vandalizzata
Alcuni ombrelli sono già spariti

Olginate, i parapioggia bianchi usati al posto delle luminarie natalizie fanno gola «Speriamo di individuare i responsabili grazie alle telecamere della videosorveglianza»

Ombrelli e ancora ombrelli. C’è chi li critica e c’è  chi li ruba. Continuano a far parlare, gli ombrelli bianchi appesi per il centro e il lungolago di Olginate come addobbo voluto dei commercianti, artigiani e professionisti di Olginate per abbellire il paese in alternativa alle solite luminarie.

Ma al di là del dibattito nato tra chi ha apprezzato l’originalità e l’impatto visivo creato dai parapioggia e tra chi invece li ritiene brutti e per niente legati al clima natalizio di dicembre, c’è chi li ha trovati davvero utili. La pioggia caduta nella serata di lunedì, ha infatti colto impreparati alcuni passanti che hanno deciso di servirsi dell’installazione per proteggersi dalla pioggia. E infatti qualcuno è riuscito ad arraffare un paio di ombrelli affissi in piazza Garibaldi. Oltre a questo alcuni sono caduti da soli e altri sono rimasti ingarbugliati, a causa del vento.

Orietta Sabadini, presidente dell’associazione “Olginate del fare” che ha promosso l’iniziativa e coinvolto commercianti, artigiani e professionisti per finanziare gli addobbi e altre iniziative natalizie per il paese, afferma: «Purtroppo il solito incivile, incurante della cosa pubblia, che trova nulla di meglio da fare che aggrapparsi agli ombrelli per tirarli giù credo che ci sarà sempre. Ma speriamo di individuare i vandali che hanno agito l’altra sera, contiamo di trovare informazioni utili anche dalla videosorveglianza comunale».

I particolari su “La Provincia di Lecco” in edicola mercoledì 5 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA