Lavello, è il quinto incendio in dieci giorni

Gli episodi si susseguono ed è difficile parlare di casualità. Valsecchi: «Forti sospetti che il fuoco venga appiccato»

Lavello, è il quinto incendio in dieci giorni
L’intervento dei vigili del fuoco venerdì mattina

Brucia il canneto davanti al Lavello. Per la quinta volta in appena dieci giorni, i vigili del fuoco sono dovuti intervenire per domare le fiamme che stavano divorando la vegetazione, estremamente secca a causa delle condizioni meteorologiche. L’intervento dei pompieri risale alle prime ore della mattinata di ieri quando, attorno alle 9, la centrale operativa di Lecco ha mandato sul posto un’autopompa e un fuoristrada con modulo boschivo. In poco meno di un’ora, i vigili del fuoco hanno prima delimitato l’incendio e quindi spento le fiamme, ripristinando le condizioni di sicurezza di tutta la zona.

Anche se l’incendio è stato prontamente domato e i danni limitati, l’assessore calolziese Cristina Valsecchi si è detta particolarmente preoccupata da quello che sta accadendo. «Quello di oggi - afferma - è il quinto incendio in una decina di giorni o poco più. Tutti gli episodi hanno interessato la zona del Lavello e se all’inizio si poteva pensare alla distrazione di qualcuno, ora invece ci sono forti sospetti che qualcuno appicchi il fuoco deliberatamente».

Il primo incendio ha interessato una zona attorno alla stanga che porta al mercato. Pochi giorni dopo, un secondo incendio è scoppiato nella zona di fronte, dove ci sono le cannette, dove si è registrato anche il terzo episodio. Il quarto è scoppiato vicino al ponticello e ora è stata la volta dell’attracco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA