Gli arredi di Altreforme   con i colori “Chupa Chups”
Valentina Fontana in versione interstellare al Salone del Mobile

Gli arredi di Altreforme

con i colori “Chupa Chups”

Nuovi successi al Salone del Mobile per Altreforme, innovativa impresa che realizza complementi di arredo di design in fogli di alluminio

Nuovi successi anche quest’anno al Salone del Mobile per Altreforme, innovativa impresa che realizza complementi di arredo di design in fogli di alluminio, destinati a un mercato di nicchia perlopiù estero.

A parlarne a manifestazione conclusa è Valentina Fontana, che nel 2008 all’interno di Fontana Group, di cui è vicepresidente, aveva avviato la nuova startup, ora un’impresa consolidata partner di grandi marchi della moda e del design, con un mercato in espansione negli Emirati Arabi e in Asia, soprattutto in Cina e Singapore.

L’intento era dare nuova vita nel settore dell’arredo all’alluminio, materiale tradizionale nel design dell’automotive, settore, quest’ultimo, in cui opera il gruppo industriale di famiglia conosciuto nel mondo e guidato dal padre della giovane imprenditrice, Walter Fontana.

«Sia il Salone del Mobile, sia il Fuorisalone a cui abbiamo partecipato nella location di The Brian&Berry Building, in piazza San Babila - afferma Valentina Fontana - ci hanno dato un risultato molto buono, con ottimi riscontri che ora ci stanno portando già diverse richieste dall’estero, da clienti diretti e da studi di architettura».

Ogni anno lo stand di Altreforme al Salone è a tema, con rivisitazioni di simboli e periodi storici del design, del fashion e delle mode sociali. “Metallic disco Galaxy” è il titolo dell’allestimento dello stand dell’edizione 2017 del Salone, dove in uno scenario di navicelle interstellari, pianeti sconosciuti e ambientazioni lunari i visitatori hanno conosciuto la nuova collezione ricca di separé, sedute, specchi, panchine, tavolini, armadi e altro, firmata da Antonio Aricò e ispirata ad un mondo metallic-cyber.

Stand a parte, quest’anno nella settimana del design l’azienda di Calolziocorte è stata protagonista anche al Palazzo delle Stelline con l’esposizione di una selezione di arredi della collezione District, in occasione della mostra My light years dell’architetto Marco Piva, la cui partnership con Altreforme ha dato vita alla stessa collezione.

Non ultimo, l’azienda di Valentina Fontana non si è fatta mancare un posto di tutto rilievo al Fuorisalone. Nella prestigiosa sede di The Brian&Barry Building è stata infatti ospitata “Altreforme starring Chupa Chups®”, collezione di arredi e accessori “vestiti” di stampe del celebre marchio dolciario di Barcellona, rivisitate da The Rodnik Band.

«Siamo piccoli e comunque cercati da marchi importanti, dopo anni di investimenti in Altreforme ciò ci dà soddisfazione. Siamo stati contattati dalla Spagna - spiega Valentina Fontana - dopo che è stato visto quanto abbiamo fatto con la precedente collezione realizzata in collaborazione con Moschino. Il produttore di Chupa Chups l’ha apprezzata molto per l’aspetto di reinterpretazione pop e ci ha chiesto se fossimo interessati a realizzare una produzione per alcuni collezionisti. Il risultato è stato un lavoro per il quale molti privati ora ci stanno già contattando per avere pezzi unici. Altreforme - conclude l’imprenditrice - è un’azienda di nicchia, che non punta a volumi di massa e che ha fatto una scelta precisa di operare in un mercato d’élite che cerca qualcosa di diverso. Ci posizioniamo in una fascia di prodotto a valore aggiunto molto alto, come del resto da decenni ha scelto di fare anche Fontana Group nell’automotive».


© RIPRODUZIONE RISERVATA