Covid, Civate dice addio  a ex dirigente d’azienda
Nicola Restelli avrebbe compiuto 82 anni il 23 dicembre

Covid, Civate dice addio

a ex dirigente d’azienda

Morto Nicola Restelli, 82 anni tra qualche giorno,

molto noto, già direttore tecnico della Black&Decker

Il Covid ha fatto un’altra vittima in paese, Nicola Restelli, che avrebbe compiuto 82 anni il prossimo 23 dicembre; lo piangono la moglie, Wilma Valsecchi, i figli Silvia e Roberto, le tre nipoti Chiara, Martina e Letizia. Il virus si è dimostrato, anche con lui, crudele e subdolo: l’uomo aveva avuto febbre a metà novembre; sottoposto al tampone, era risultato positivo; ricoverato, nella prima fase della degenza non era grave: né intubato, né in Terapia intensiva. Ha cominciato a manifestare, invece, problemi di nutrizione: così, indebolendosi, il Covid ha contrattaccato: è subentrata la polmonite, quindi la morte.

A Civate, i decessi salgono a tre, in questa seconda ondata di emergenza sanitaria; erano stati almeno 25, nella precedente. «La pandemia - sottolinea il sindaco, Angelo Isella - priva la comunità di un’altra presenza importante nella vita civica e associativa. Ricordo Restelli sempre impegnato in tanti ambiti, oltre ad avere occupato un ruolo di spicco a livello professionale».

Originario del Comasco, si era trasferito a Civate nel 1967, per il matrimonio: era stato assunto alla Black&Decker: all’epoca, un colosso. Arrivò a dirigere l’ufficio tecnico dello stabilimento civatese, fino al 1991, anno della pensione; inoltre, curava l’immagine e gli eventi: da quelli commerciali, a quelli sportivi, con doti organizzative non comuni.

Era di carattere determinato e forte, ma di compagnia. Per questo, Restelli fu sempre apprezzato nell’associazionismo: a fine anni 80 entrò nello staff del Calcio Lecco in qualità di segretario. Fu poi tra i fondatori della Us Civatese e tra i fautori della costruzione del campo di calcio, sorto nel centro del paese.

Nicola Restelli divenne, infine, segretario dell’oratorio e si impegnò nella società escursionistica Sec, gestendo per una decina d’anni la cassa del rifugio sul Cornizzolo nei mercoledì di apertura.

Il funerale sarà celebrato oggi pomeriggio alle 15, in chiesa parrocchiale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA